Chiodi di garofano non solo in cucina: proprietà, benefici, controindicazioni

Chiodi Di Garofano Cucina Proprieta Benefici Controindicazioni

I chiodi di garofano sono una spezia molto interessante sia a livello di proprietà salutari che di aroma. In ambito farmaceutico ed erboristico sono famosi per le loro proprietà anestetiche e analgesiche, hanno un ruolo particolare nella cura del cavo orale e donano ai piatti una nota pungente molto caratteristica.
Ecco tutto quello che dovete sapere sui chiodi di garofano, in salute e in cucina.
È stato l’aspetto tanto particolare a decretare la scelta del loro nome, la forma richiama infatti quella dei chiodi e il capo i fiori di garofano; le parti utilizzate per l’estrazione dell’olio essenziale sono i boccioli di fiori. In Oriente hanno una storia antichissima mentre arrivano alle nostre terre occidentali solo nel XVIII Secolo (nella forma essiccata che conosciamo noi oggi) grazie ai portoghesi e poi agli Olandesi che colonizzarono per molto tempo tanti luoghi dove la pianta cresceva spontaneamente.

Gli aromatici chiodi di garofano sono in verità boccioli essiccati di Eugenia caryophyllata, un sempreverde della famiglia delle Myrtaceae. Le caratteristiche intrinseche della pianta dipendono dalla presenza di un propenilfenolo, chiamato eugenolo, che ha un aroma balsamico particolarissimo oltre ad essere un antisettico e anestetico naturale. Altra presenza importante è quella del beta cariofillene che ha noti effetti antinfiammatori.

Chiodi di garofano nella cultura popolare e nella medicina tradizionale

Le discipline curative tradizionali di tutta l’Asia vedono da sempre in questa spezia un concentrato di proprietà benefiche del tipo antinfiammatorio, antidolorifico, antisettico, tonico. La tradizione popolare cinese in particolare la associa all’igiene orale (si masticano per avere bocca pulita ed eliminare l’alitosi ma anche per sfiammare le gengive e tenere a bada il mal di denti). Nel V secolo iniziò a diffondersi l’abitudine di benedire dei chiodi di garofano durante la celebrazione del santo Giovanni Battista e di distribuirli ai fedeli come amuleto religioso per favorire la salute e il benessere spirituale.
Oggi molti paesi asiatici li utilizzano anche per uno scopo meno salutare, come ad esempio la produzione di sigarette aromatiche che in Indonesia sono diffusissime.

Proprietà benefiche dei chiodi di garofano

I benefici reali dei chiodi di garofano sono stati confermati dalla scienza medica moderna e vengono ampiamente sfruttati in ambito farmaceutico. Come preannunciato, da questa spezia si possono ottenere effetti antinfiammatori molto importanti soprattutto quando si utilizza per la cura della bocca. Se ne può fare un infuso, masticarli o usare l’olio concentrato per curare infezioni, gengiviti, lesioni e anche per mantenere la bocca pulita. Ovviamente servirà anche a mantenere l’alito fresco e gradevole e a prevenire complicanze infettive (visto che sono anche un potente antimicrobico e antifungino).

Se si assumono come infuso aiutano la digestione e aiutano a combattere l’emissione di gas flatulenti. L’alto potere disinfettante agisce anche nello stomaco depurandolo dall’interno e limitando il proliferare nel corpo di infezioni e micosi, questa caratteristica rende la spezia perfetta per migliorare anche la conservazione dei cibi. Come antidolorifico e anestetizzante è utilizzatissimo risolvere i problemi del cavo orale ma è efficace anche a livello cutaneo se usato sotto forma di olio, infatti scalda gradevolmente la muscolatura e attenua la percezione del dolore dovuta a contratture e infiammazioni.

Quello che è meno noto è che è un ottimo concentrato di antiossidanti e, se assunto quotidianamente, aiuta a contrastare l’invecchiamento cellulare. Per questo è considerato da molti ricercatori un ottimo integratore e un’arma efficace per la prevenzione di patologie gravi come quelle tumorali (esistono studi al riguardo, ma ancora nessuna certezza). La medicina cinese usa gli infusi di chiodi di garofano come lenitivo in caso di mal di testa e i massaggi con l’olio essenziale per stimolare la concentrazione e risvegliare l’umore (infatti per il suo potere aromaterapico ha sicuramente un effetto tonico). Bere l’infuso di chiodi di garofano o masticare i boccioli secchi aiuta anche a combattere la nausea.
Qualcuno sostiene che sia anche un attimo afrodisiaco, ma questa leggenda non ha trovato ancora riscontri in campo medico.

I migliori prodotti a base di chiodi di garofano

Cercate dei chiodi di garofano da utilizzare in cucina o per scopi curativi e volete solo prodotti di primissima qualità, magari biologici che siano il più possibile freschi e ben conservati?! Acquistarli online è certamente una buonissima idea, aiuta ad avere anche prezzi più abbordabili. La scelta dei prodotti a base di chiodi di garofano è molto vasta, abbiamo selezionato per voi alcuni brand molto validi per l’acquisto di spezie intere, in polvere o di oli essenziali.

Chiodi di Garofano Bio interi Chabiothé

Chiodi Di Garofano Cucina Proprieta Benefici Controindicazioni

Come per molte altre spezie provenienti da lontano siamo inclini a consigliare brand rinomati che producano certificazioni complete riguardanti le contivazioni e i trattamenti dei propri prodotti. In questo caso ha attirato la nostra attenzione Chabiothé che propone spezie provenienti da Agricoltura Biologica.
Le bacche sono molto aromatiche, ben conservate, non rotte e mai rovinate. Ci piace anche l’imballaggio con confezione a zip richiudibile, molto comoda per mantenere intatta l’intensa aromaticità naturale dei chiodi di garofano.

Chiodi di Garofano in polvere Indigo Herbs

Chiodi Di Garofano Cucina Proprieta Benefici Controindicazioni

Se quello che cercate è una mistura in polvere di chiodi di garofano allora vi consigliamo di provare i prodotti di Indigo Herbs che sono tutti di qualità premium al 100%. La polvere di proviene da piantagione dove i chiodi di garofano vengono raccolti con grande attenzione a scegliere il giusto grado di maturazione per garantire le migliori proprietà e anche la maggiore aromaticità possibile.
L’essiccazione avviene all’ombra, per preservare i profumi della spezia, poi avviene la macinazione e la polvere viene infine testata per accertarsi che la qualità e la purezza sia stata mantenuta, nel rispetto degli standard GMP (Good Manufacturing Practices). Anche in questo caso la confezione richiudibile è un plus molto importante!

Olio essenziale di Chiodi di Garofano biologico Laborbio

Chiodi Di Garofano Cucina Proprieta Benefici Controindicazioni

Ci piace molto il brand italiano Laborbio che anche in questo caso produce un olio essenziale al 100% biologico, purissimo e distillato nel migliore dei modi, ovvero per corrente di vapore. L’olio è anche destinato all’uso alimentare e non contiene solventi né conservanti. Il flaconcino da 100 ml è dotato di pratico conta gocce, molto comodo e utile per non sbagliare mai la dose.

Uso in cucina dei chiodi di garofano

L’aroma dei chiodi di garofano, è estremamente intenso e pungente, con un retrogusto balsamico e fruttato. In piccole quantità può rendere sia le pietanze dolci che quelle salate ancora più deliziose ma se abusato cambia completamente il sapore dei piatti e distrugge le papille gustative. Insomma, non è la spezia più facile da utilizzare ed è generalmente meglio dosarla con parsimonia. Come abbiamo detto i chiodi di garofano sono molto adatti alle ricette dolci (si sposano con le creme all’uovo o al latte, con la frutta e gli impasti speziati, specialmente in abbinamento con altri aromi come cannella e anice stellato. Nei piatti salati sono i perfetti compagni di carni grasse (come il maiale) o della selvaggina, ma trovano posto anche come aromi per formaggi o in abbinamento alle verdure, specialmente nei sottoli. Ovviamente è un ingrediente usatissimo nelle tisane e negli infusi, ma anche nelle bibite alcoliche alle erbe, come gli amari. Il nostro consiglio per usare questa spezia al meglio nelle vostre ricette è di utilizzarlo il più possibile intero piuttosto che in polvere, sarà sempre più facile da dosare e potrete rimuovere la spezia dal piatto una volta ottenuto il carico di aroma giusto.

Consigli d’uso dell’olio essenziale di chiodi di garofano

L’olio essenziale estratto dai chiodi di garofano è uno dei prodotti erboristici più usati in ambito salutare. È un vero portento della medicina naturale e vi consigliamo di acquistarlo e provare questi usi nella vita quotidiana.

Per i massaggi: se amate fare massaggi con oli naturali vi consigliamo di aggiungere ad un olio vegetale (cocco, mandorla, avocado…) qualche goccia di questo concentrato e sarà un booster tonico per il vostro corpo. Se volete un effetto più intenso per lenire alcune zone del corpo usate 3 gocce ogni cucchiaio di olio vegetale e otterrete un ottimo antidolorifico e antinfiammatorio da usare localmente.

Se volete sfruttarlo come aromaterapia potete usare l’olio in un diffusore, è anche ottimo per rendere l’aria più salubre e stimolare la concentrazione.

Per l’igiene e in caso di infezioni del cavo orale potete creare un colluttorio naturale diluendo 2 gocce di olio essenziale di chiodi di garofano e un cucchiaio di aceto bianco in un bicchiere d’acqua. Potete usare il preparato dopo aver lavato i denti.

Controindicazioni al consumo e all’uso di chiodi di garofano

Essendo una spezia molto potente (in tutti i sensi) va usata con attenzione. Per esempio l’olio essenziale è un concentrato che va sempre diluito o può irritare la cute e le mucose. I preparati a base di chiodi di garofano pensati per essere ingeriti non devono mai essere consumati ad alte dosi e dovrebbero essere usati con parsimonia perché un accumulo di principi attivi potrebbe risultare epatotossico e anche ottenere un effetto infiammatorio a livello di stomaco e mucose.
Inoltre è sconsigliato il consumo alimentare in allattamento.