Gomasio condimento a base di sesamo: ricetta, proprietà, controindicazioni

Gomasio Condimento Sesamo Ricetta Proprietà Controindicazioni

In questo articolo ci concentreremo su un condimento sano e gustoso: il gomasio. Forse non lo conoscete ancora, ma sicuramente se vi è capitato di mangiare in un ristorante giapponese lo avrete assaggiato. È un delizioso mix di semi di sesamo e sale marino integrale molto usato tradizionalmente nel Sol Levante e anche nella cucina macrobiotica.
Vediamo insieme quali siano le proprietà e le controindicazioni del gomasio, dove acquistarlo e la ricetta per prepararlo in casa.

Gomasio: cos’è e come usarlo in cucina

In giapponese “goma ” significa sesamo e “sio” (anzi shio) significa sale: è un condimento che permette di limitare l’assunzione di sale e dare comunque un buon sapore a moltissime ricette. Prevede l’abbinamento di semi di sesamo tostati e pestati al sale con un rapporto (sale – semi) che può variare da 1:7 a 1:20: utilizzandolo su insalate, verdure cotte e crude, carne, pesce, riso e altri piatti è possibile ottenere una buona dose di sapore utilizzando molto meno sale del consueto. Il modo più semplice per utilizzarlo è metterlo direttamente a crudo per insaporire gli alimenti.

La base è molto semplice ma può essere insaporita con altre spezie o erbe per risultare più particolare. Per esempio in Giappone il gomasio viene spesso associato ad ingredienti saporiti come alghe, erbe o fiocchi di carne, pesce o uova (in questo caso si parla di furikake).

Gomasio: dove si compra?

Se volete acquistare un gomasio pronto di buona qualità vi consigliamo di scegliere tra uno di questi prodotti che abbiamo selezionato, è infatti molto difficile trovare un condimento che sia biologico e che non contenga aromi artificiali e alti dosaggi di sale. Acquistando su Amazon scoprirete che moltissimi prodotti per la cucina più difficili da scovare avranno prezzi più morigerati e troverete offerte molto interessanti.

La Finestra sul Cielo Gomasio Bio

Gomasio Condimento Sesamo Ricetta Proprietà Controindicazioni

Questo brand è noto a tutti gli appassionati della cucina macrobiotica ed è assolutamente una valida scelta se siete in cerca di alimenti biologici e vegani. Il loro gomasio naturale è davvero buono, ha un delicato sapore nocciolato e tostato e il giusto contenuto di sale.
Il prezzo per questa confezione in vetro da 150g è davvero convenientissimo!

La Finestra sul Cielo Gomasio Super Alghe

Gomasio Condimento Sesamo Ricetta Proprietà Controindicazioni

Se volete sperimentare vi consigliamo di assaggiare questo di La Finestra sul Cielo, dal sapore spiccatamente giapponese miscelato con alghe dulse e nori essiccate. Una bomba di sapore dalle grandi proprietà nutrizionali!

Fior di Loto Gomasio Bio

Gomasio Condimento Sesamo Ricetta Proprietà Controindicazioni

Dal 1972 l’azienda Fior di Loto di Torino produce e distribuisce in Italia prodotti biologici. Abbiamo provato il loro gomasio e ha un sapore eccellente, la composizione è pura e ben bilanciata e anche il prezzo ci ha soddisfatto.

Ricetta per fare il gomasio in casa

I cuochi giapponesi e gli amanti della cucina casalinga lo preparano personalmente, è molto facile ed economico, si può personalizzare il tipo di sesamo e anche la varietà e il quantitativo di sale. Lo strumento tradizionale per prepararlo è il suribachi, ovvero un mortaio molto resistente: oggi è anche possibile utilizzare un mixer elettrico ma l’effetto del “pestato a mano” è generalmente più piacevole perché permette di raggiungere la perfetta consistenza. Il composto infatti deve restare tritato grossolanamente, non formare né una crema né una polvere troppo fine.

Ingredienti:

Preparazione:

Per preparare il condimento in casa vanno prima di tutto tostati i semi di sesamo, il nostro consiglio è usare una padella antiaderente che possa facilmente contenere tutti i semi, la tostatura deve avvenire a temperatura molto bassa e in continuo movimento per evitare che il contenuto si bruci e cambi in sapore e qualità.
Non appena il sesamo avrà assunto un bel colore dorati mettetelo nel mortaio.
Ora procedete alla tostatura del sale, che deve stare nella padella calda al massimo 1 minuto, quando è pronto aggiungetelo al sesamo e iniziate a pestare con movimenti vigorosi.
Riponete il gomasio in un barattolo di vetro chiuso, conservate in luogo fresco e asciutto al riparo dai raggi solari fino a 15 giorni. Per un tocco di colore potete usare anche una piccola parte di semi di sesamo neri e avrete un risultato più particolare.

Quale sesamo scegliere per fare il gomasio

Se cercate un sesamo biologico di alta qualità noi vi consigliamo di leggere molto bene le etichette prima di procedere all’acquisto e di puntare su marche rinomate per la loro produzione diligente, è molto facile trovare infatti semi non coltivati davvero in purezza. La nostra scelta ricade senza dubbio sull’azienda Probios.

Semi di Sesamo Biologici Probios

Gomasio Condimento Sesamo Ricetta Proprietà Controindicazioni

Tra le nostre prime scelte quando acquistiamo prodotti biologici c’è sempre Probios, i suoi semi di sesamo (Sesamum indicum) sono davvero eccellenti, vengono raccolti dall’omonima pianta che ha origini indiane, dove ancora oggi questo semino viene considerato un simbolo di immortalità. Sono inoltre adatti alla scelta alimentare crudista: non hanno subito cioè nessun trattamento termico al di sopra dei 42°C e conservano quindi intatte le caratteristiche nutrizionali naturali.

Proprietà del gomasio

Il gomasio è gustosissimo e aiuta a condire in modo più sano, limitando il sale ma senza rinunciare al sapore. Essendo fatto principalmente con semi di sesamo è ricchissimo di proprietà benefiche che derivano da questi semi oleosi: aiuta a digerire, è un’ottima fonte di fibre, contrasta la stitichezza, di acidi grassi essenziali come omega 6 (acido linoleico) ed omega 3 ma anche di sali minerali (in particolare fosforo, ferro e tantissimo calcio).
I semi di sesamo sono anche fonte di proteine e contengono amminoacidi importanti come metionina e triptofano.

Controindicazioni legate al consumo di Gomasio

Abbiamo detto che è un alimento molto sano ma ovviamente anche il gomasio ha delle controindicazioni e va consumato nei giusti quantitativi (max 10 – 15 grammi al giorno), senza esagerare! Per prima cosa è un prodotto altamente calorico (100 g di semi di sesamo apportano 573 Kcal) come la maggior parte dei condimenti, inoltre una delle note negative dei semi di sesamo è la presenza di fitati ed ossalati che limitando l’assorbimento di alcuni minerali da parte dell’organismo.

Poi ovviamente c’è il fatto che contiene sale, quindi sostituirlo al condimento canonico non avrà senso se ne userete più del necessario perché raggiungerete comunque un livello di sodio importante nelle vostre ricette.