Matcha latte, cos’è: ricette e curiosità sul latte al tè giapponese

Matcha Latte Cosa Ricette Curiosita Latte Te Giapponese

Iniziare la propria giornata con una bella tazza di matcha latte è decisamente una buona idea. Questa deliziosa bevanda dal colore verde brillante si può sorseggiare con gusto a colazione o in qualsiasi altro momento della giornata, ricorda il cappuccino ma viene fatta con il tè giapponese ed ha un vago sentore erbaceo.
Ecco la ricetta per farlo a casa e i migliori matcha latte che potrete acquistare anche on line.
Se vi piace seguite le ultime mode in fatto di drink e bevande non potete non aver notato il matcha latte, un latte al tè particolarissimo che dal Giappone ha letteralmente conquistato gli USA e poi il resto del mondo.

Magari non l’avete ancora assaggiato, ma è arrivato il momento di farlo: date fiducia a questa bevanda dallo strano colore verde pastello, perché(nonostante il suo odore erbaceo) nella versione “latte” è decisamente un drink delicato, perfetto per essere gustato sia caldo che freddo, in ogni occasione.
Anche alla vista si presenta molto bene: è servito generalmente come una sorta di cappuccino, la parte superiore molto schiumosa e più bianca, quella inferiore del caratteristico tono verde pastello che avrete sicuramente avvistato nelle foto dei foodies più internazionali che seguite sui social.

In questo articolo vi racconteremo tutto su questa bevanda tanto gustosa quanto di moda, partendo dalle doti naturalmente benefiche della polvere verde con la quale viene fatto, spiegandovi perché sia un sostituto più sano del solito cappuccino e infine dandovi qualche dritta su quale acquistare per prepararlo a casa.

Caratteristiche del matcha latte

Questa bibita si ottiene dall’unione di un latte (di origine animale o vegetale) e di tè matcha, una bevanda fatta con un particolare tè giapponese dal sapore molto intenso di erba fresca e leggermente amaro. Detta così può spaventare, ma il matcha ha un aroma particolarissimo che, proprio come per il caffè, conquista lentamente i suoi appassionati. L’ideale è consumarlo almeno inizialmente in abbinamento con il latte, per abituarsi gradualmente al suo sapore e poterlo quindi apprezzare meglio.
Perché si dovrebbe scegliere di sostituire al solito cappuccino il matcha latte, vi chiederete. Beh, non è solo una questione di mode ma anche un’abitudine molto salutare, infatti questo té è molto energizzante e vi aiuterà ad ottenere quello sprint mattutino che regala il classico caffè, ma senza gli spiacevoli effetti collaterali di quest’ultimo.
Infatti non è acidificante e non da quel fastidioso picco di agitazione che spesso ci “regala” il caffè. Anzi l’energia derivante dal consumo di matcha è generalmente più longeva di quella derivante dalla caffeina. Inoltre ha tutte le caratteristiche positive del tè, ma portate all’ennesima potenza grazie a tecniche di coltura, raccolta e lavorazioni speciali elaborate e perfezionate nel tempo dai giapponesi, contiene infatti un quantitativo generosissimo di antiossidanti, come polifenoli e aminoacidi, ma anche vitamine e vi aiuterà ad integrare la vostra dieta quotidiana di tante sostanze benefiche. Il matcha in sé non ha un apporto calorico considerevole (anzi è praticamente privo di calorie) quindi abbinandolo al latte di vostra scelta potrete scegliere di creare una bibita più o meno light e se aggiungere dolcificanti.
Le versioni in polvere pronte da diluire possono essere naturali o zuccherate, vegane o non vegane. Il bello è che è una bevanda molto gustosa anche nella sua versione light e veg (calda o fredda che sia).

I migliori preparati per matcha latte

Il matcha latte può essere fatto a partire da latte e polvere di tè pura oppure con preparati in polvere da diluire per velocizzare il processo. Molti di questi prodotti sono già ben dosati, dolcificati e anche arricchiti da aromi particolarmente gustosi che rendono il matcha latte molto più goloso (come vaniglia, cocco o cannella). Se cercate una bevanda facile e veloce da preparare vi consigliamo di scegliere uno di questi preparati, che vi permetteranno di ottenere in poche mosse un matcha latte perfettamente bilanciato.
Per prima cosa sarete sicuri di non dover dosare con grande attenzione la polvere pura di matcha (molto costosa!), eliminerete il problema dei grumi (perché generalmente i preparati si sciolgono molto bene) e potrete comunque scegliere se aggiungere acqua o latte (di qualsiasi tipo) per ottenere il drink che fa per voi sia a livello di sapore che di calorie.
Ovviamente vi suggeriamo di leggere molto bene le etichette dei preparati perché (sebbene la maggior parte siano prodotti molto validi) alcuni contengono additivi poco salutari come coloranti artificiali, insaporitori e conservanti che magari non desiderate.

Acquistare on line i preparati per fare il matcha latte

Ecco alcuni dei nostri preparati per matcha latte preferiti che potrete acquistare on line per preparare in casa la vostra nuova bevanda preferita.

Matcha alla Vaniglia Vahdam

Matcha Latte Cosa Ricette Curiosita Latte Te Giapponese

La polvere di tè verde Matcha di Vahdam è super qualitativa, proviene dalla regione di Uji in Giappone, è molto ricca di antiossidanti, aiuta a stimolare il metabolismo, è una preziosa fonte di energia naturale, di catechine, vitamine e minerali. Abbinata alla polvere di tè troverete la speciale vaniglia del Madagascar, che si dimostra utilissima per smorzare il sapore intenso del matcha. Questo preparato è estremamente puro e contiene solo questi due ingredienti ma è lavorato per sciogliersi con grande facilità; inoltre è un prodotto non-OGM, senza glutine e vegano.
La produzione avviene in una fabbrica di tè certificata HACCP / BRC, il brand è certificato Carbon Neutral e Plastic-Neutral e notoriamente impegnato in iniziative ambientalmente e socialmente sostenibili. Se siete in cerca di una polvere di matcha gradevole che sia mixata solo con aromi naturali per ottenere un aroma più morbido (ma senza aggiunte chimiche, grasse, zuccherine o caloriche) questo è il prodotto perfetto. Ovviamente dovrete scegliere voi a quale latte abbinarlo per creare il perfetto matcha latte alla vaniglia.

Kissa Matcha Latte Vegan

Matcha Latte Cosa Ricette Curiosita Latte Te Giapponese

Kissa Matcha Latte è una miscela per molto versatile e facilissima da utilizzare. Basta abbinarlo con un latte di vostra scelta (freddo o caldo), mescolare bene e il gioco è fatto. Contiene 5,3 g di zucchero biologico (di canna e di cocco) ogni 100 g, non è assolutamente troppo zuccherino ma allo stesso tempo risulta molto piacevole. Altri ingredienti sono tè verde matcha biologico, polvere di riso (per dare un effetto cremoso) e come addensante un pizzico di pectina.
Il prodotto è decisamente buonissimo sia abbinato a un latte di origine vegetale che a uno di origine animale, ma la polvere è assolutamente vegana.
Insomma è buono, economico, leggero, naturale e pratico da usare.

Kyoto Matcha & Milk

Matcha Latte Cosa Ricette Curiosita Latte Te Giapponese

Siete in cerca di un perfetto matcha latte originale giapponese? Questo prodotto dall’azienda TsujiToshi di Kyoto è buonissimo e si prepara letteralmente in un secondo! Vi basterà diluire una bustina in acqua calda o fredda e otterrete un gustosissimo matcha latte da manuale! Contiene già latte in polvere (vaccino) quindi in teoria potrete gustarlo diluito solo in acqua ma se lo desiderate più cremoso vi consigliamo di aggiungere mezza dose di acqua e mezza di latte fresco per un risultato davvero eccellente.
Ovviamente tra le opzioni che vi abbiamo segnalato questo è il meno sano e puro, ma vi assicuriamo che a livello di sapore è assolutamente gustoso, tanto che vi ricorderà quello che si può acquistare da Starbucks in Giappone.

Controindicazioni del matcha latte

Il matcha in sé non ha controindicazioni, ovviamente però contiene teina ed è quindi un potente stimolante. Detto questo è spesso consigliato come sostituto del caffè ai cardiopatici in quanto ha un effetto molto più morigerato e tende a creare meno problemi di alterazione della frequenza cardiaca anche nei soggetti molto suscettibili.

Ricetta del matcha latte tradizionale, caldo e freddo

Avete voglia di preparare in modo tradizionale il vostro matcha latte usando una polvere pura di tè verde giapponese? Vi occorrerà qualche minuto in più e un po’ di precisione con i dosaggi ma non sarà affatto difficile!
Dopo esservi procurati una polvere di matcha tradizionale (ve ne abbiamo consigliate alcune validissime in questo articolo) preparate secondo indicazioni del vostro brand una tazzina da caffè piena di matcha caldo (stando attenti ad eliminare tutti i grumi), mettetela in una tazza capiente, una tazza di latte montato, dolcificate a piacere e quando la schiuma sarà ben ferma unitelo al tè, esattamente come fareste per un cappuccino. Completate con una spolverizzata di polvere di matcha.
Per la versione fredda utilizzate il té raffreddato e unitelo a latte freddo montato e qualche cubetto di ghiaccio.

Vi state chiedendo quale latte scegliere? Se pensate al latte vaccino consigliamo quello intero che è più facile da montare, tra quelli vegetali si sposano benissimo il latte d’avena e quello di riso (che sono naturalmente dolciastri) oppure quello di soia (che tende ad accentuare l’aroma vegetale del matcha).