Termometro da cucina: indispensabile per tè, tisane, arrosti e barbecue

Termometro Cucina Te Tisane Arrosti Barbecue

Per chi in cucina ama essere preciso e ottenere il miglior risultato dalle proprie ricette c’è uno strumento a dir poco indispensabile che è meglio avere a portata di mano: il termometro da cucina. Soprattutto per chi è un estimatore di tè e tisane pregiate oppure chi ama cuocere arrosi e fare barbecue, questo è davvero un must-have.

In questo articolo vi raccontiamo perché è tanto utile e quali sono i migliori termometri da cucina acquistabili online.

A cosa serve il termometro da cucina?

Per i perfezionisti è davvero necessario sapere sempre a che temperatura sono cotti o infusi gli ingredienti! Proprio a questo servono i termometri da cucina, per poter controllare quanti gradi ci siano all’interno del cibo in cottura e assicurarsi un risultato ottimale.
É noto a tutti l’utilizzo di questo speciale termometro alimentare per la cottura della carne, infatti non è facile predire quando un grosso trancio sarà perfettamente cotto e molte carni hanno bisogno di raggiungere una certa temperatura per essere consumate in tutta sicurezza. Ne è un esempio lampante il maiale (una tipologia di carne che se non ben cotta non solo può risultare poco buona ma anche pericolosa), ingrediente amatissimo tra gli appassionati del barbecue.

Vi abbiamo parlato di questa tecnica di cottura e di come i rubs per BBQ possano aromatizzare in modo delizioso una splendida spalla di maiale… ma come assicurarsi che l’interno sia ben cotto? Semplice controllando la temperatura con un termometro da cucina!

Altro utilizzo che si può fare di questo attrezzo da cucina è collegato al mondo dei tè e delle tisane, alla quale noi siamo molto legati. Come vi raccontiamo spesso quando parliamo di infusi di vario genere è importantissimo che ogni prodotto venga messo a contatto con acqua o altri liquidi alla temperatura perfetta. Questo passaggio è fondamentale per far sì che gli aromi rimangano poderosi e che le sostanze benefiche delle quali erbe e spezie sono portatrici non vengano alterate dall’esposizione a calore elevato o non vengano rilasciate nell’acqua a causa della temperatura troppo bassa.

Un esempio lampante di quanto possa essere importante usare un termometro da cucina per avere acqua alla giusta temperatura è nella preparazione del tè matcha: come per molti tè anche in questo caso è fondamentale usare acqua a circa 80°C, infatti un calore eccessivo renderà assolutamente insapore la vostra pregiata bevanda e la priverà di buona parte dei suoi benefici antiossidanti naturali.

Altri usi di questo oggetto riguardano la frittura (dove la temperatura corretta dell’olio è importantissima!) oppure l’ambito della panificazione e della pasticceria, per le quali è assolutamente indispensabile quando si è alle prime armi e non si sa giudicare ad occhio il prodotto in preparazione.

Tipologie di termometri alimentari da cucina

Esistono diversi tipi di termometro da cucina, i più versatili e diffusi sono quelli a penna, di forma allungata, simili ad uno strumento per la rilevazione della temperatura corporea ma con l’estremità della sonda in acciaio, allungata e appuntita. Altri modelli hanno un blocco elettronico collegato a piccole sonde multiple (per poter rilevare la temperatura in più punti nello stesso momento.
Poi ci sono quelli totalmente in acciaio inox che possono essere messi in forno e resistono in tutte le loro parti alle alte temperature.

Quali termometri da cucina scegliere

Ecco quali sono i migliori termometri alimentari da portare nella propria cucina per cucinare, bollire, friggere, infondere le vostre erbe e spezie, preparare i vostri tè…

Leifheit Termometro Digitale con sensore in acciaio

Termometro Cucina Te Tisane Arrosti Barbecue

Questo termometro digitale è uno dei migliori che potrete trovare online, lo abbiamo messo come prima scelta nella nostra classifica per l’ottimo rapporto qualità prezzo e per la sua funzionalità variegata. È il classico modello elettronico a penna, la sonda è lunga 12cm ed è fatta in acciaio inox, un materiale resistente e altamente performante.
La punta appuntita e tagliente è adatta alla misurazione della temperatura interna di carne e pesce, si insinua tra le fibre senza lacerare troppo, entrando con taglio pulito e minimale. Allo stesso tempo se si prevede di usarlo per la rilevazione dell’acqua è pratico da immergere nella teiera o nella tazza. La punta è facilissima da lavare e sterilizzare (è rigida e non pieghevole), il display è facile da leggere e utilizzare.
Funziona a batteria, ma è garantita una durata notevole, perché lo strumento si spegne in autonomia dopo un po’ che non viene utilizzato in modo da limitare sprechi energetici. La rilevazione inoltre richiede davvero pochi secondi.
Attenzione, questo modello non è adatto all’inserimento in forno!

Digiflex Termometro Alimentare a Sonda Digitale

Termometro Cucina Te Tisane Arrosti Barbecue

Se siete alla ricerca di un classico termometro a sonda che sia davvero economico vi consigliamo questo di Digiflex, molto simile al Leifheit. Ha un range di misurazione molto ampio (fino a 300°C) e, nonostante il prezzo ridotto appare piuttosto resistente. La sonda è in acciaio inox, la rilevazione è meno tempestiva e precisa del precedente ma se non siete troppo pignoli da guardare il capello tutto sommato questa è una scelta molto buona, soprattutto per misurare il calore dell’acqua.
Ci piace molto il fatto che abbia una custodia protettiva pratica e che abbia un laccio per appenderlo al porta utensili della vostra cucina, così da essere sotto mano quando serve.

Habor termometro elettronico a doppia sonda da forno

Termometro Cucina Te Tisane Arrosti Barbecue

Per chi non vuole un semplice termometro ma uno strumento versatilissimo e pratico per la misurazione della temperatura degli alimenti in qualsiasi condizione ecco un interessante modello a doppia sonda.
Perché scegliere due sonde? La multipla rilevazione risulta utilissima per grigliate e barbecue, con essa si può monitorare la carne con la prima e la temperatura esterna con la seconda oppure controllare contemporaneamente due prodotti. Con questi dati a disposizione si può agire sul carbone o sulla ventilazione per alzare o abbassare la temperatura esterna in base al risultato finale che si vuole ottenere nel tempo a disposizione.
Il bello è che si può usare anche in forno, tenendo il corpo fuori e inserendo solo le sonde, sul display sono indicati direttamente i tagli di carne per selezionare la giusta temperatura da raggiungere. Le sonde sono davvero indistruttibili, con la punta in acciaio inox e lavabili in lavastoviglie, il display è facilissimo da leggere e si può anche impostare un timer allarme.
Il prodotto è alimentato a batteria ed è dotato di manuale di istruzioni molto tecnico e in italiano!

Se siete appassionati di barbecue, il termometro è uno dei tanti accessori che trovate nel perfetto kit per bbq, di cui abbiamo parlato in questo articolo.