Cos’è la ginger beer, migliori marche e differenza con il ginger ale

Cosa Ginger Beer Migliori Marche Differenza Ginger Ale

La ginger beer è una bevanda che fino a poco tempo fa in Italia non veniva troppo considerate e che spesso veniva scambiata con il ben più diffuso ginger ale. Letteralmente si traduce come birra allo zenzero ma in verità appartiene alla categoria dei soft drink e contiene pochissimo alcool. Scopriamo insieme tutti i segreti della freschissima ginger beer, tanto cara a chi si occupa di mixology.

Si può gustare freddissima oppure on the rocks, con una fetta di limone, magari resa ancora più profumata dall’aggiunta di foglie di menta fresca… ma forse il suo utilizzo più particolare è per la creazione di cocktail molto delicati e dal tocco esotico. Nonostante sia fatta con lo zenzero e sia famosa per essere l‘ingrediente più particolare del cocktail Moscow Mule, la creazione di questa bevanda è da attribuire alla Gran Bretagna. Il suo successo è garantito dalla freschezza dell’agrume unita all’aroma piccante della radice.

Che cos’è la ginger beer

La Ginger Beer è il delizioso risultato di una fermentazione alcolica particolare che parte da una base composta da estratto di radice di zenzero, lievito, zucchero e lime (o limone). In seguito a questo processo può sviluppare una leggerissima gradazione alcolica o essere completamente analcolico.

Pare che questo super soft drink sia nato nell’Inghilterra del Settecento, dove veniva inizialmente prodotto con un metodo tradizionale di fermentazione molto antico che usava vasi di terracotta chiusi con uno smalto speciale, il rinomato “Bristol glaze”, che permetteva di mantenere la pressione interna al contenitore sempre costante. I britannici avevano una passione per le spezie e, grazie al loro passato coloniale, avevano facile accesso a prodotti esotici come lime e zenzero… allo stesso tempo erano esperti di fermentazione.
Ecco perché, questa bevanda inusuale per un luogo dal clima freddo, nasce proprio qui.

Oggi questo drink dolce e piccante insieme si consuma sia in purezza, come dissetante e digestivo (per le intrinseche proprietà di limone e zenzero), che come ingrediente dei cocktail. Il più famoso? Ma ovviamente il Moscow Mule che, fate attenzione, non contiene mai ginger ale ma sempre e solo il nostro ginger beer!

Le migliori Ginger Beer acquistabili online

Siete in cerca della perfetta ginger beer per fare i vostri cocktail o semplicemente per avere sempre a portata di mano un drink rinfrescante? Ecco le più buone che potrete acquistare online.

Fever Tree Ginger

Cosa Ginger Beer Migliori Marche Differenza Ginger Ale

La ginger beer varia moltissimo di sapore a seconda della ricetta con cui è fatta e dalla qualità delle materie prime utilizzate. Questa versione di Fever Tree è davvero ottima: prodotta solo con ingredienti naturali tramite il vero processo di fermentazione, ha un gusto di zenzero molto marcato e ha una bolla fine e leggera, non troppo invadente.
Il risultato è un effetto assolutamente rigenerante e dissetante. L’offerta prevede 24 bottigliette in vetro con tappo a corona ed è piuttosto conveniente!

Goslings Ginger Beer

Cosa Ginger Beer Migliori Marche Differenza Ginger Ale

La famiglia Goslings di New York fu tra le prime a farsi un nome nel commercio di ginger beer dopo la guerra civile americana: oggi l’azienda è ancora una delle preferite dagli amanti di questa bevanda allo zenzero negli USA. Nonostante sia venduta in lattina e non in bottiglie di vetro, sappiate che questa è davvero un’ottima ginger beer, dal sapore intenso e spiccato di zenzero e spezie.
Confezione di 24 lattine da 330 ml, super conveniente.

Bundaberg Ginger Beer

Cosa Ginger Beer Migliori Marche Differenza Ginger Ale

Questo drink realizzato con i migliori aromi, zenzero e zucchero di canna coltivati in Australia, è uno dei migliori in circolazione.
Bundaberg è un forte produttore di birre australiano che si è specializzato anche in ginger beer ottenendo un prodotto delizioso, molto aromatico, che oggi è molto rinomato in tutto il mondo. Inoltre la bibita viene commercializzata nella bottiglia tradizionale, in vetro con tappo a strappo, molto comoda e anche bella da vedere.

Ginger beer, è o non è birra?

Come avrete capito questa bevanda è assolutamente lontana dal nostro concetto di birra, anzi è proprio un’altra cosa, in tutto e per tutto. Essendo ottenuta però da una fermentazione nata dal lievito è stata battezzata impropriamente con l’appellativo “beer” dai suoi creatori.
C’è da dire che in seguito alla sua fama molti produttori hanno deciso di creare vere e proprie birre allo zenzero che potessero realmente fregiarsi del nome ginger beer; solitamente sono prodotti artigianali ai quali è stato aggiunto l’aroma di zenzero per rendere questa bevanda alcolica ancora più rinfrescante e decisamente particolare, proprio grazie al tocco speziato di questa pianta erbacea di origine asiatica appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae.
A volte il bouquet aromatico viene impreziosito ulteriormente anche con pepe o cannella oppure essenza di agrumi.

Differenza tra ginger beer e ginger ale

Il ginger ale viene troppo troppo spesso scambiato e con la ginger beer da chi non se ne intende ma, ahimè… sono due cose molto diverse, a livello di composizione e al palato. Come si produce il ginger beer ve lo abbiamo raccontato, il ginger ale invece è semplicemente una soda infusa con lo sciroppo di zenzero.
Ne esistono solitamente due versioni, golden e dry-pale. Il golden è meno diffuso e ha una percentuale di estratto di zenzero maggiore e veniva usato in origine anche come rimedio per il mal di gola e per coprire il sentore degli alcolici nel fiato durante il proibizionismo.

Cocktail con la ginger beer: la ricetta originale del Moscow Mule

Stiamo parlando di un drink super dissetante, rinfrescante e digestivo, soprattutto se servita con una fetta di limone e ghiaccio. Ma è ancora più deliziosa quando abbinata a superalcolici per creare sfiziosi cocktail. Il più famoso è il Moscow Mule, ecco una ricetta semplice e veloce per farlo a casa vostra… ma, attenzione, sempre con la ginger beer e non il ginger ale!

Ingredienti per un Moscow Mule:

50 cl di vodka
120 cl di ginger beer
1 lime
Ghiaccio a cubetti

Riempite tutto il bicchiere con il ghiaccio (quello più indicato sarebbe fatto in rame, ma va bene anche un bicchiere da cocktail regolare). Versate la vodka nel bicchiere insieme al ghiaccio e unite anche la ginger beer. Spremete nel bicchiere il succo di mezzo lime (filtrando i semi), mescolate e decorate con una fetta di lime. Ecco che il vostro Moscow Mule è pronto per essere gustato!

Tazze in Rame da cocktail

Cosa Ginger Beer Migliori Marche Differenza Ginger Ale

Cercate i bicchieri migliori per bere il vostro Moscow Mule? Questo set di 4 coppe fatte al 100% in rame di alta qualità farà proprio al caso vostro, ci sono anche 4 sottobicchieri inclusi!